Tag

, , , ,

Considerazioni sparse sulla partita.

1. Ranieri, che quando l’Inter vinceva campionati in stile schiacciasassi allenava Juventus e Roma, è riuscito a dichiarare che in effetti c’è un debito di riconoscenza nei confronti di Zanetti, Cambiasso e Stankovic: ce lo ha lui? Qualcuno gli spiega che lui è l’allenatore dell’Inter, non un dirigente?

2. Cambiasso, Thiago Motta e Zanetti titolari a centrocampo: per fortuna abbiamo abbandonato il rombo. Tocca essere contenti che non ci sia Sneijder?

3. Nagatomo, pur con tante imprecisioni, mobilissimo e prezioso: cosa gli era successo fino al mese scorso?

4. Andrea Poli ha debuttato col Genoa e, pur fuori ruolo, ha fatto una buona partita; con il Cesena si accomoda in tribuna: dato per assodato che provarlo accanto a Motta al posto di uno dei totem sia fuori discussione, la meritocrazia regna indisturbata nello spogliatoio?

5. Castaignos, dopo aver segnato un gol, che ci ha regalato due punti, in sette minuti da punta centrale, non ha più visto il campo; a Cesena, tribuna anche per lui: punizione esemplare?

6. Quando c’è Maicon la fascia destra dell’Inter è molto più pericolosa: quand’è che ci si potranno mettere due giocatori di calcio invece che un giocatore ed una salma?

7. 82 minuti in campo una delle coppie di attaccanti più sterili dell’intera serie A: perché?

8. Al quarantacinquesimo il più giovane in campo viene sostituito: mossa a sorpresa?

9. Come sempre, invece, chi cammina rimane in campo 90 minuti più recupero: Ranieri fa i nove undicesimi della formazione?

10. Per l’ennesima volta, il risultato lo hanno portato a casa gli under 30: posto che il club dell’asado da questo orecchio non ci sente, Ranieri almeno lo sa?

Annunci