Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Considerazioni sparse su delle elezioni amministrative di cui non è fregato un cazzo di niente a nessuno, salvo ai partiti, che però del menefreghismo della gente se ne fregano… Ok, mi sono incartato.

1. Capoluoghi di provincia tutti al PD: come si sta quando Berlusconi è costretto al profilo basso?

2. Vota meno di un elettore su 2 e Letta dice che è una promozione per le larghe intese: ma con quello che guadagnano non potrebbero permettersi cocaina tagliata meglio?

3. Il PD vince e secondo Letta l’inciucio ne esce rafforzato: ma lui lo sa con chi è alleato?

4. Se avesse vinto il PdL sarebbe stato lo stesso una promozione del governo bulgaro?

5. E se no, perché?

6. Uno che se decade da parlamentare va dritto in galera ricatta il governo 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana, poi si va alle urne ed esce a pezzi: ma provare ad andare a vedere il bluff?

7. Berlusconi tace per altre due settimane e Alemanno conferma la preferenza del 16% degli aventi diritto: dove sono quelli che il conflitto di interessi non va regolamentato perché preferiscono batterlo alle urne?

8. Il PD senza dirigenza rimane in silenzio e Marino vince a Roma con oltre il 60% delle preferenze: ma D’Alema non aveva una barca?

9. Nel frattempo Civati ovunque vada fa il pienone: verrà espulso?

10. Con quale motivazione? Troppo di sinistra, troppo antiberlusconiano, troppo pettinato, troppo attento a quello che gli succede attorno, troppo bravo o troppo popolare?

11. Ci sono i ballottaggi dai quali i grillini sono esclusi e tracolla ulteriormente l’affluenza: com’era la storia che il M5S rubava voti al PD?

12. O forse intendevano dire che il solo fatto che il M5S esista è più che sufficiente per far perdere voti al PD?

13. Quelli che sono rimasti a casa o andati al mare, fossero stati coinvolti tutti da un progetto politico qualunque, avrebbero stravinto le elezioni: sicuri che è meglio dire che le larghe intese ne escono rafforzate?

14. Marino sembra una brava persona; qualche anno fa si era presentato come candidato alla segreteria del PD contro la dirigenza del partito; stavolta ha vinto le primarie per la carica di sindaco da outsider. Questa la so: tutti dettagli insignificanti che non c’entrano nulla, vero?

15. Il referendum sull’acqua pubblica raggiunge il quorum, le elezioni amministrative no: tutti sicuri che sia un caso?

16. Berlusconi passa il tempo ad insultare il PD, a chiamarli comunisti, a dire che ce l’hanno con lui e che lo vogliono morto, poi ci fa un’alleanza di governo; il suo elettorato non capisce e diserta le urne o vota per qualcun altro. Ho un dubbio: la lobotomia ha funzionato o no?

17. Ma poi la lobotomia è stata fatta ai suoi elettori, ai suoi alleati, o a entrambi?

18. Gli elettori del PD ingoiano rospi sempre più grossi da anni ma alla fine sperano sempre che il Marino di turno sia meno peggio di quello che c’è in parlamento e in dirigenza: sicuri che l’elettore lobotomizzato sia l’ideale?

19. E che dire dei candidati lobotomizzati? E dei dirigenti di partito lobotomizzati?

20. Tutti nel PD non vedono l’ora che la nomenclatura si tolga di mezzo per poter finalmente avere un presente ed un futuro: una classe dirigente modello?

21. Nessuno nel PdL vede un presente, figuriamoci un futuro, senza Berlusconi; Berlusconi affonda nell’inciucio e attorno gli succede il vuoto pneumatico: una classe dirigente modello versione 2.0?

22. A Roma adesso abbiamo un sindaco: avremo anche una coalizione che intende governare la città o come al solito l’unico obiettivo era vincere le elezioni?

Annunci