Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ci tornerò probabilmente sopra quando sarò un po’ più lucido che meno di un’ora dopo la fine del concerto, ma quello che ho visto stasera al laghetto di villa Ada è stato qualcosa di memorabile. Pure espressione, passione, divertimento, intimità, apertura. Sierra e Bianca Casady, note ai meno come CocoRosie, hanno semplicemente parlato di sé, racontandosi, mettendosi a nudo squarciando l’aria con le loro storie oniriche e malinconiche quando non drammatiche, e talvolta giocando e divertendosi. Due ore intense, eleganti, vibranti e fantastiche.

Ringazio davvero per lo spettacolo, per le emozioni. In particolare credo di dover dichiarare il mio amore a Bianca: affascinante, schiva, sempre in penombra, nascosta dietro abiti e trucco improbabili, praticamente uno spirito – di fatto non ha mai mostrato il viso – eppure presente, viva, emotivamente trascinante, col suo cantato tremolante eppure stentoreo. Un faro discreto ma, se guardato con gli occhi giusti, abbagliante e devastante. Che donna meravigliosa!

Ringrazio le sorelle Casady anche per aver fatto il concerto a villa Ada, facendo pagare l’ingresso 12 euto e offrendosi ad una folla che forse non si aspettavano nemmeno loro (visto che succede a non farsi pagare 40 euro?) in modo così totale e senza filtri, e per aver accettato a fine spettacolo di sottoporsi al caos andando al banchetto a farsi fotografare e a distribuire autografi.

Serata entusiasmante e spero non irripetibile. Uniche.

Annunci